Lambrusco Giubertoni Dop e Igt - Luppoli e Uva

Vai ai contenuti

Menu principale:

Lambrusco Giubertoni Dop e Igt

Vino > Giubertoni

Perché Giubertoni?


La nostra famiglia per metà è mantovana e quindi il rosso spumeggiante come il salame, la salamella, i ciccioli, il Grana Padano e la mostarda sono d’abitudine sulle nostre tavole. E allora siamo andati a cercare un Lambrusco proveniente dalla terra dei Gonzaga, con caratteristiche organolettiche tipiche della zona, nato da vitigni tramandati dai vecchi proprietari terrieri che con il verbo, hanno insegnato il metodo per produrre questo vino vivo, di corpo e ribelle. La schiuma rossa lo distingue dal suo fratello e più conosciuto emiliano ma il sapore pieno e i profumi di uva nera donano un aspetto inconfondibile. La raccolta delle uve è manuale, vecchio stile e viene accuratamente effettuata da sapienti mani come una volta: Viadanese, Salamino, Ruberti e Ancellotta, questi gli acini che dall’Oltrepò Mantovano, dopo la vinificazione by Giubertoni arrivano sulle nostre tavole. Sono cinque le generazioni che, dopo Angelo, capostipite della famiglia nel tardo ottocento, hanno lavorato per permettere di offrire questo rosso prestigioso ed una serie di vini IGT nei quali spicca il Vecchio Ponte, il top di gamma dell’azienda di San Nicolò Po. Da poco è arrivato anche il Lambrusco Doc ancora più raffinato, il fiore all'occhiello dell'azienda lombarda.
E qui parliamo di un vino sincero, giovane che si beve volentieri in tutte le occasioni e mette allegria solo ad aprire la bottiglia. Che siano primi a base di tagliatelle, o antipasti di salumi tagliati al coltello e perché no, dei secondi a base di carne, a ciascuna pietanza il suo Lambruscone.
Ma non è solo il rosso a tener banco perché la Giubertoni ci ha regalato anche un signor rosato che, bevuto fresco, metterebbe simpatia anche al più scontroso degli esseri umani; da non dimenticare l’ottimo bianco frizzante Learco IGP e il classico Amabile per i palati più esigenti.
E le novità non finiscono qui. Sta per arrivare il primo Lambrusco vinificato in bianco. Una vera chicca.

Torna ai contenuti | Torna al menu